DANZA AL PONCHIELLI


Teatro Ponchielli Teatro Ponchielli di Cremona. Balletboyz.

Dopo sei anni di assenza, è tornata la vivace compagnia inglese Balletboyz alla XXX edizione della rassegna Danza al Teatro Ponchielli di Cremona. Fondata da Michael Nunn e William Trewit ex solisti del Royal Ballet, la compagine è tutta al maschile con provenienze molto diverse, dal mondo delle danze caraibiche alla danza classica, dai ginnasti ai breakers ai praticanti di arti marziali. Tutte le loro peculiarità confluiscono con grande maestria in una danza fisica, muscolosa,  dove la preparazione tecnica diversa sa fondersi in un unicum di grande eleganza. La proposta presentata, dal titolo Fourteen Days, si riferisce proprio ai 14 giorni dati a quattro coreografi per creare i loro lavori, ora proposti nella prima parte del programma, che si è aperto con The title is the text, di Javier de Frutos, un gioco di equilibri e disequilibri attorno a una lunga trave. Poi è stata la volta di Human Animal di Ivan Perez il più riuscito di queste coreografie a tempo. Interessante il gioco degli spazi e i vortici dinamici costruiti con un vocabolario scarno ma efficace. E’ seguito il duo Us di Christopher Weeldon di forte tensione, poi The indicator Line di Craig Revel Horwood. Infine ha concluso la serata Fallen di Russel Maliphant, brano intenso di ottima costruzione sia scenica che coreografica, con il quale il celebre coreografo ha vinto nel 2013 il Britsh National Award come migliore coreografia contemporanea del 2013, un premio ben meritato. La rassegna Danza si concluderà il 24 aprile con la compagnia di Diego Tortelli che presenterà Lorca sono tutti.

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx