TEATRO GEROLAMO


emanuela-tagliavia-luminare-minus-luciana-savignano-federico-sangalli Luciana Savignano in Luminare Minus di Emanuela Tagliavia nei costumi di Federico Sangalli con le musiche di Gianpaolo Testoni.

E’ capitato ancora una volta, ed è stata subito magia. Quel Luminare Minus che Emanuela Tagliavia ha creato al Museo della Scienza di Milano qualche anno fa in onore di un frammento lunare esposto, complice una magnetica Luciana Savignano in abiti e mantello di Federico Sangalli, ha di nuovo impressionato il pubblico al Teatro Gerolamo di Milano. Un teatro di tradizione familiare, nato all’interno di un palazzo del centro di Milano e restituito al pubblico ancora più raffinato scrigno di grandi magie. E queste si sono avverate l’altra sera con l’inaugurazione della rassegna di danza del cartellone (che prevede anche musica, prosa e marionette Colla). Con Luminare Minus, presentato anche dai danzatori di Emanuela Tagliavia, si è unito il brano inedito, Funambolia, una visionaria performance che oltre a Luciana Savignano ha offerto momenti di intensa emozione per la stessa Tagliavia, un surreale e femminile Pierrot, perfetto per interpretare quella linea rarefatta che unisce destini e equilibri. E tutto questo unito all’itinerario di Luminare, tra mito e scienza, Ecate e Selene, hanno reso ampio e magico il piccolo palcoscenico, dimostrando che è la sostanza di quello che si rappresenta che fa la grandezza di uno spettacolo.

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx