BOLZANO FESTIVAL


Si apre il Festival Bolzano Danza 2019. Si apre il Festival Bolzano Danza 2019. Nella foto: Gauthier Dance in Décadence di Naharin. La prima italiana il 24 luglio.

Nasce con una programmazione a quattro mani la nuova edizione del Festival di Bolzano. Si inaugura il 12 luglio e porta la firma di Emanuele Masi e di Rachid Ouramdane. Trentadue gli appuntamenti del fitto itinerario che si snoderà sino al 24 luglio lungo i sentieri più vari della danza contemporanea. Si parte con il celebre Winterreise di Angelin Preljocaj, presentato a gennaio al Teatro alla Scala di Milano, qui al Teatro Comunale lo danzarà la sua compagnia. Novità e prime nazionali e mondiali si alterneranno anche in spazi alternativi, com’è nella sua vocazione. In esclusiva al Festival la coproduzione con la Biennale Danza di Lione, dove è già stata presentata con successo. Si tratta di Franchir la nuit a Bolzano il 19 luglio. Virgilio Sieni è atteso il 22 con Metamorphosys, un lavoro per sei danzatori ispirato a Ovidio e ai filosofi francesi Deleuze e Guattari. Si chiude il 24 con un omaggio a Merce Cunningham. Il CNCD di Anger diretto da Robert Swinston, suo ballerino e assistente, presenterà il celebre BIPED E Beach Bird. A Rachid Ouramdane è affidata la sezione dedicata alle più giovani coreografe. Su www.bolzanodanza.it le molteplici offerte e i loro sempre affascinanti luoghi.

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx