CIRCO MASSIMO 2020


Rigoletto. Circo Massimo. Roma. Rigoletto. Circo Massimo. Roma.

Da Caracalla al Circo Massimo. Trasloca il Teatro dell’Opera in questa strana estate dove si cerca di obbedire alle tante restrizioni e alla gran voglia di tornare in scena. Qui a Roma si è lavorato di fino e il programma di quest’anno -dato il momento- è sicuramente buono e azzeccato. Il nuovo palcoscenico, un luogo ideale di 1500mq, ospiterà opere e balletti dal 16 luglio al 13 agosto per una platea da 1500 posti. Numeri stratosferici per quest’anno. Il primo ad andare in scena è stato Il Rigoletto con un parterre de roi: Presidente della Repubblica, cinque ambasciatori e alte nostre rappresentanze, non che la diretta su Rai5. Alta la curiosità per questa trasposizione nella nuova versione di Damiano Micheletto, con la celebre opera di Verdi calata in una balorda periferia anni’80, fatta di pochi elementi scenici -per mantenere le distanze- e effetti speciali live. Il tutto sotto la bacchetta di Daniele Gatti. L’opera rappresentata su tre piani visuali: spettacolo, filmati live di tre operatori steadycam e clip preregistrate -ben dosate questi ultimi sul maxischermo- ha premiato soprattutto la figlia di Rigoletto-Roberto Frontali-, Gilda interpretata col dolce freschezza da Rosa Feola, alla quale i primi piani hanno molto donato come la sua intensa voce. Secondo titolo del cartellone, dal 22 luglio, sarà Il barbiere di Siviglia. Seguirà il 25 luglio la prima assoluta di un nuovo balletto dal titolo Le quattro stagioni, musica di Vivaldi, nella coreografia di Giuliano Peparini che l’ha creato per il balletto del Teatro, con una parte recitata da Alessandro Preziosi. Danzeranno con la compagnia, Rebecca Bianchi e Alessio Rezza. Poi, il 31 luglio, si passerà all’operetta. Esecuzione in forma di concerto de La Vedova Allegra diretta da Stefano Montanari. Chiuderanno il cartellone due preziosi recital: il 6 agosto canterà Anna Netrebko e il 9 Yusif Eyvazov diretti dal maestro Jader Bignamini. Tutti gli spettacoli si replicheranno sino a Ferragosto, da consultare il tutto sul sito del Teatro dell’Opera.
www.operaroma.it 

A. M.

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx