ATERBALLETTO


Festival MITO. Project Bach. Aterballetto. Festival MITO. Project Bach. Aterballetto.

Project Bach, la nuova proposta creata da Aterballetto e inserita al Festival Mito, appena concluso, e rappresentata prima al Carignano di Torino poi all’Elfo Puccini di Milano, si inserisce in quel filone  molto amato dai coreografi che indaga sulle relazioni tra musica e danza. Due i coreografi interessati e in un certo senso contrapposti, un fine secolo firmato Kylian con la sua Sarabandedel 1990, creata e mixata sulle note della Sarabande della Partita n.2 in Re minore e la novità Domus Aurea di Diego Tortelli sulle note delle Suite francesi trascritte da Giorgio Colombo Taccani ed eseguite dal vivo dall’Ensemble Sentieri Selvaggi. La prima cosa che ci è balzata agli occhi per entrambi i lavori è stata l’inadeguatezza degli spazi scenici. Le grandi campane-costumi che coprono e accolgono i sei danzatori per Kylian devono avere spazio sufficiente per “opprimere” in modo adeguato la scena. Come il bell’impianto di luminoso di Massimo Uberti e il respiro che deve avere la piccola orchestra per ricreare la sua musica. I sei e poi i sedici danzatori (tutta la compagnia) sono strepitosamente bravi e sanno giocarsi il palcoscenico da protagonisti e quindi “occupare” tutto lo spazio. In questa situazione il maestro Kylian, comunque, ne esce bene perché il suo disegno coreografico in fondo si focalizza molto sull’interpretazione, splendido Hektor Budlla, e sugli assoli, bravissimo Philippe Kratz, mentre per il secondo brano è un’altra storia. Il giovane Tortelli è  ancorato agli echi dei suoi studi -è ancora in attività come danzatore- e i suoi gruppi, ben costruiti, richiamano troppo spesso a déjà vu da repertorio. La Domus Aurea, sacrificata in palcoscenico, non offre spazi per velocizzare e concretizzare le idee di Tortelli apparse ancora fumose. L’alto livello tecnico dei danzatori permette a qualcuno di loro di forzare la scrittura coreografica e di emergere, ma sono echi isolati.  

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx