ONDANCE


Roberto Bolle e la settimana della danza di MIlano. Roberto Bolle e la settimana della danza di Milano, alla sua prima edizione.

Si è aperta Milano la settimana della danza promossa da Roberto Bolle che, nei suoi intenti, vorrebbe coinvolgere secondo le diverse preparazioni e amori, più gente possibile. Pronta è la seconda edizione che si avvarrà delle correzioni di questo numero zero che si concluderà il 17 giugno. Portare la danza fuori dai Teatri non è un’idea nuova, ne furono promotori e testimoni già Bèjart, Roland Petit, per non parlare di tutta l’avanguardia americana e non da ultima Carla Fracci. Ma di questi tempi, di questi anni e legata a un nome così celebre, sì. E’ una novità della quale la danza aveva bisogno. Mille sono le manifestazioni che ogni città e paesino italiano propongono durante l’anno, ma questa settimana a Milano ha un valore simbolico e in un certo senso anche diverso: non ci sarà nessun concorso di danza, ma lezioni a vari livelli di varie discipline che coinvolgeranno dai tre anni in su, senza limite. Perché la danza non ha limiti. Poi spettacoli dove protagonisti come la sera di giovedì 14 all’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele -trasformata in milonga- accoglierà i tangueros milanesi e si attende anche una incursione di Roberto Bolle, il quale ha promesso, non solo di esibirsi agli Arcimboldi mercoledì 13 (con repliche sino al 17) con il consueto spettacolo Roberto Bolle and Friends, ma anche di essere presente nelle varie manifestazioni. Anche per tastare il polso di questa nuova offerta. Vari gli inusuali palcoscenici che accoglieranno i danzatori, dalla Bicocca per tutta la settimana che si trasformerà in cypher per gli appassionati di Hip hop, organizzato con esibizioni e lezioni di BreakDance, Popping e House, con il sostegno della Redbull, poi il contest sabato 16 in Piazza Duca d’Aosta dalle 18. Gli amanti dello Swing sono attesi poi sabato 16 allo Spirit de Milano, via Bovisasca. La sbarra di classico sarà agli Arcimboldi per i selezionati, primo maestro lo stesso Bolle, per le open class tutti al Burri del Parco Sempione. Sempre al Burri la sezione contemporanea e il giocodanza dei più piccoli. Infine una ventina di proiezioni del film Roberto Bolle, l’arte della danza di Francesca Pedroni in vari cinema milanesi. La mappa per orientarsi è su www.ondance.it e www.redbull.com.

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx