ARTHUR MILLER


Per i tipi di Einaudi esce in nuova Edizione "La discesa da Maunty Paiton" di Arthur Miller. Per i tipi di Einaudi esce in nuova Edizione “La discesa da Mount Morgan” di Arthur Miller. A cura di Masolino D’Amico.

Scrittore, drammaturgo, pubblicista nel senso lato del termine, Arthur Miller (1915-2005) è noto per i suoi drammi (“Morte di un commesso viaggiatore” conobbe una vera popolarità) ma anche per il matrimonio con Marilyn Monroe, che si chiuse nel 1961 con un divorzio. Lungi dall’elencare le cause che minarono questa unione, diremo soltanto che ora ritorna nella collezione di teatro di Einaudi, a cura di Masolino d’Amico, un suo dramma: “La discesa da Mount Morgan” (la prima edizione, nei Supercoralli Einaudi, è del 1992; quella appena uscita, poco meno di 100 pagine, costa 12 euro). E’ la vicenda di un assicuratore, Lyman Felt, che, in seguito a un terribile incidente, riprende conoscenza e trova due mogli al suo capezzale. L’una ignorava l’esistenza dell’altra. Lui cerca di spiegare qualcosa alle signore lì convenute ma, ancor più, vorrebbe capire lui stesso cosa ha combinato nella vita. Inevitabilmente è un’opera che il lettore immagina specchio dell’esistenza di Miller, intellettuale di origini ebraiche il quale, dopo il divorzio da Marilyn, si sposò nel 1962 con la fotografa austro-americana Inge Morath, dalla quale avrà due figli: Rebecca (poi moglie dell’attore Daniel Day-Lewis) e Daniel. Quest’ultimo, nato nel 1966, verrà ripudiato da Miller giacché afflitto dalla Sindrome di Down, e chiuso in un istituto. Lo scrittore non lo volle rivedere più, almeno fin quando Daniel riuscì a incontrarlo a un congresso. Preso allora da forti sensi di colpa e prossimo a morire, il padre lo citerà nel testamento. L’intera vicenda si conobbe nell’agosto del 2007, scatenando puntuti giudizi e polemiche. La triste vicenda è ricordata nel film di Pedro Almodóvar “Gli abbracci spezzati”.

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx