TEMPI MODERNI


Dopo dischi e libri e moneta, anche le assicurazioni si "smaterializzano": dal 18 di ottibre i controlli saranno automatici attraverso le telecamere cittadine et similia. Dopo dischi, libri e moneta, anche le assicurazioni si “smaterializzano”: dal 18 ottobre i controlli saranno automatici attraverso le telecamere cittadine et similia.

Gli automobilisti sanno che da questo 18 ottobre non vi è più l’obbligo di esporre il tagliando assicurativo. I controlli saranno effettuati tramite le telecamere delle Ztl cittadine, il sistema Tutor e gli autovelox. Basterà poi collegarsi al sito dell’Ania per verificare se alla targa in oggetto è legata una assicurazione.
La stampa (cartacea, televisiva e nuovi media) ne ha dato notizia in qualche caso con toni trionfalistici, più spesso un po’ in sordina, senza darle troppa importanza, sempre e comunque considerandola alla stregue di una semplificazione per il cittadino. In fondo una conquista. Molti anche sottolineando di come si tratti della giusta nemesi dei soliti “furbetti” che non potranno più esimersi dal pagare la così detta RC auto.
E’ un fenomeno di costume ormai inarrestabile: libri, video, film, dischi, il denaro sempre di più, ma anche i rapporti giuridici e quelli interpersonali, (persino i tradimenti extraconiugali), si vanno piano piano smaterializzando, tra gli applausi ed il consenso entusiasta di un pubblico sempre più “consumatore” e incapace di pensiero critico.
Giusto o sbagliato che sia nei singoli casi, pochi si stanno rendendo conto di come pezzo per pezzo la nostra libertà se ne stia andando. Proprio attraverso quella smaterializzazione di oggetti beni e diritti che in questo modo dovrebbe “semplificarci” la vita. E nulla è più odioso, per chi ami la libertà, di sentirsi dire che in fondo se non hai nulla da nascondere non si vede il problema… Non è forse questo il principio su cui si sono basate le dittature più feroci della storia?
Comunque sia, tutto ormai passa per la realtà virtuale. Qualcuno un giorno si renderà conto che se questi nuovi comportamenti possono sembrare semplificazioni della vita di tutti i giorni, sono anche comportamenti sempre controllabili e controllati da remoto. Siamo almeno consapevoli che, già da oggi, di ognuno di noi è possibile conoscere aspetti e preferenze della nostra vita? Che già da oggi ognuno di noi, con i suoi libri, i suoi dischi, le sue amicizie, può essere cancellato con un “semplice” click?

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx