CONSERVATORIO DI MILANO


Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Concerto per F.I.R.A. Madrina: Carla Fracci Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Concerto per FIRA. Madrina: Carla Fracci.

Giornata di festa lo scorso 29 settembre a Milano. Da Piazza Duomo al Conservatorio Giuseppe Verdi si è snodato nel caldo pomeriggio la sfilata delle bande del territorio milanese per convergere nel chiostro. Qui si sono ancora una volte esibite anticipando il concerto del CentOttoni del Conservatorio che si è svolto davanti a un numerosissimo pubblico che ha esaurito tutti i posti della sala Verdi. Il concerto giunto alla settima edizione è stato pensato quest’anno a favore della Fondazione Italiana per la Ricerca sull’Artrite, FIRA ONLUS. La finalità di questa raccolta, addolcita con sacchettini di colorati confetti, è stata per il finanziamento a progetti di ricerca indirizzati a alle donne in gravidanza colpite da malattie reumatologiche e quindi a sostenerle per una gravidanza sempre più serena. Dopo il saluto di benvenuto della direttrice del Conservatorio Cristina Fronzini, il professor Montecucco, presidente di FIRA e la professoressa Tincani, direttrice della Reumatologia agli Ospedali Riuniti di Brescia, hanno sottolineato come per anni la gravidanza per queste pazienti fosse un tabù, mentre ora è possibile viverla sempre meglio e avere bambini sani. Presenti con loro, la testimonial di FIRA Carla Fracci. Il Concerto si è aperto con le note mozzafiato di Also spratch Zarathustra di Richard Strauss, per poi affrontare la novità applauditissima di Raffaele Marsicano, allievo del Conservatorio, poi le note di Astor Piazzolla, Mendoza e John Barry in una fantasia tratta dalle colonne sonore dei suoi film legati all’agente segreto 007.  E ancora la sorpresa delle Schottish Marches della Orobian Pipe Band, una sorprendente banda dall’impronta scozzese ma proveniente dal territorio bergamasco. Infine la chiusura con l’affascinante L’Ultimo dei Mohicani, ben espresso da questa orchestra formata da allievi del Conservatorio, musicisti professionisti e dilettanti nelle bande della Regione diretta da Gianmario Bonino. Da i CentOttoni, insolita e apprezzatissima famiglia strumentale, il Conservatorio da il via alla imponente programmazione annuale ora concentrata sulle celebrazioni rossiniane. Per le molte e interessanti proposte rimandiamo al suo sito www.consmilano.it , mentre per saperne di più sulle malattie reumatiche (al concerto è stato distribuito un prezioso decalogo su come riconoscerle subito) rimandiamo al sito di FIRA.

(www.firaonlus.it e www.reumatologia.it)

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx