FRANCESCO HAJEZ


Francesco Hajez. Alle Gallerie d'Italia in Piazza della Scala a Milano. Sino al 26 Francesco Hajez. Alle Gallerie d’Italia in Piazza della Scala a Milano. Sino al 26 febbraio 2016.

Aperta sino al 26 febbraio 2016 alle Gallerie d’Italia a Piazza alla Scala, Milano omaggia il pittore veneziano Francesco Hajez. Interessante il lungo percorso dell’esposizione, una successione cronologica che dà rilievo al suo percorso creativo, ma separato da quello storico. Ci immergiamo negli anni della sua formazione veneziana e romana sino alla sua affermazione a Milano come protagonista del Movimento Romantico. Ma il longevo pittore, nato a Venezia nel 1791, deve la sua fama sopratutto al Bacio, e alle sue tre versioni, quadri e soggetto diventati modello-icona per celebri reinterpretazioni. Il bacio di Hajez dei due amanti si differenzia in tre quadri (dipinti nel 1859-1861-1867) solo per pochi particolari, come l’abito della ragazza che si schiarisce nel secondo dipinto per poi ritornare nel terzo quasi al colore originale con l’aggiunta di uno scialle a terra. Ma ciò che colpisce di queste opere è l’intensità, la passione che Hajez sa trasmettere, passione che ha scosso sia i suoi contemporanei che noi, oggi. Tanto che “il bacio” lo riconosciamo fissato in fotografie artistiche, come nelle istantanee e in celebri film, quello di Senso di Luchino Visconti ad esempio, gli scatti della fine della seconda guerra mondiale. La stessa intensità la troviamo nel bacio di Romeo nel balletto Romeo e Giulietta di Jean Christofle Maillot. Ma gli esempi sono infiniti, racchiusi anche oggi nel nostro cellulare, anche a forma di selfie.

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx