EDOUARD MANET


A palazzo Reale a Milano la mostra "Manet e la Parigi Moderna". Sino al . Foto Nick Zonna. A palazzo Reale a Milano la mostra “Manet e la Parigi Moderna”. Sino al 2 luglio. Foto Nick Zonna.

Lungo e affascinante è l’itinerario che si snoda a Palazzo Reale di Milano sino al 2 luglio attraverso le opere di Edouard Manet e i suoi contemporanei. Esposti quadri importanti come il celebre Il Pifferaio del 1866, La cameriera della birreria del 1878, La lettura del 1848-1883, Il balcone del 1868-69, Berthe Morisot con un mazzo di violette del 1872. Lui, rifiutato ai Salon, è stato uno dei più profondi osservatori di quell’epoca nuova, nata dalle ricostruzioni napoleoniche, di quella grandeur espressa anche dai nuovi edifici e dagli spaziosi boulevar per le parate e lo struscio della borghesia, sempre magistralmente rappresentata da Giovanni Boldini, presente in questa mostra con Cezanne e Monet, ma soprattutto un Manet protagonista della vita notturna parigina. Cameriere e modelle la animano, un sottobosco che vive dal tramonto e che porta compagnia a lui e a quel gruppo di artisti divisi tra le musiche e i balletti dell’Opera e le scorribande nei bistrot. Consigliamo subito una visita veloce, come una corsa, per respirare l’atmosfera frizzante, poi subito una seconda e più meditativa per leggere oltre la rappresentazione e oltre i colori, la vita interiore dei personaggi, persone reali cariche di emozioni, le stesse nostre dilatate dall’arte. Sono un centinaio le opere esposte, con acquerelli disegni e sculture, che valgono tempo e approfondimenti.

http://www.palazzorealemilano.it/wps/portal/luogo/palazzoreale/mostre/inCorso/MANET

Stampa |

Invia a un amico





Invia a un amico

Lascia un commento

xxx